Cosa vedere a Bilbao in un weekend

cosa vedere a Bilbao
Condividimi! Aiuta gli amici a scoprire questo post

Le domande che ci facciamo prima di partire sono sempre le stesse. Quali posti vale la pena di vedere a Bilbao in due giorni? Dove mangiare bene a Bilbao? Come muoversi e raggiungere il centro dall’aeroporto? Qui trovi le mie risposte e i miei consigli per scoprire la regina dei Paesi Baschi

Lo faccio sempre. Prima di partire per una nuova città, spulcio internet alla ricerca di informazioni. Mi piace avere un’idea di quello che mi aspetta per potere organizzare al meglio i giorni di vacanza. Così, quando mio figlio mi ha regalato questo weekend nei Paesi Baschi, ho cominciato la mia ricerca su cosa vedere a Bilbao. Sorpresa: sono rimasta stupita nello scoprire che non ci sono molte guide attendibili se cerchi informazioni utili una vacanza a Bilbao.

piazze e viali più belli di Bilbao

Prova a fare la classica ricerca su Google. Digita cosa vedere a Bilbao, e poi controlla i risultati. Al di là dei soliti siti con i contenuti in serie, che ormai ho imparato a ignorare con la stessa facilità con cui oltrepasso un ostacolo maleodorante sul marciapiede, solo qualche travel blogger dà informazioni interessanti su Bilbao. Purtroppo la pagina che più mi aveva colpito si è rivelata piuttosto incompleta. Così ho deciso di dare il mio contributo a chi vuole un quadro della situazione chiaro prima di visitare Bilbao. Oltre a questa mini guida per accompagnare turisti e travel addicted alla scoperta di Bilbao, troverai altri articoli utili per sapere tutto quello che vale la pena di vedere a Bilbao.

Guggenheim, il museo di Bilbao da vedere

Quando arrivi in città con il taxi o il bus dall’aeroporto lo noti subito. Quell’armoniosa composizione di volumi che ricordano onde e vele ti conquista a colpo d’occhio. E hai la certezza che il Museo Guggenheim sarà la tua prima tappa a Bilbao. Anche senza mettervi piede dentro (cosa che potrai fare con calma dopo avere controllato il programma delle mostre), sappi che ammirare la colossale opera di Frank Gehry da ogni prospettiva ti porterà via parecchio tempo.
Non è il solo museo della città, ma è unico nel suo genere. Il Guggenheim di Bilbao è il centro culturale attorno al quale sono fiorite le installazioni di arte ed è il punto di partenza da cui è partito il processo di trasformazione della città.
Non lo diresti mai, eppure fino a non molto tempo fa questa era solo una zona portuale industriale. Oggi invece è il quartiere simbolo della rinascita della città. E del famoso Effetto Bilbao.

Non so tu, ma io ho sempre pensato alla città più importante dei Paesi Baschi come a una metropoli, o poco meno. Ecco: questo è stato il mio primo errore. Perché la realtà è ben diversa.
Bilbao è quanto di più lontano da una delle grandi città alle quali siamo abituati: manca il traffico caotico, nessuna traccia di smog insopportabile, e pure il rumore assordante – quel misto di voci, di auto, di sirene – è assente. A Bilbao c’è silenzio.
E anche il traffico scarseggia, te ne ricordi vagamente solo quando ti fermi ad aspettare il semaforo verde per attraversare la strada. Perché le auto ci sono, però mica ci pensi mentre cammini nei parchi, sulla passeggiata del lungo fiume, lungo i negozi della Gran Via o tra le piazzette che si aprono nel Casco Viejo.

A piedi per vedere la vera Bilbao

E’ sempre piacevole camminare per Paseo de Abandoibarra, la pedonale sul Nervion dove pedalare e fare jogging a ogni ora del giorno e della sera. Soprattutto se vuoi goderti per bene la città. Seguendo il corso del fiume puoi arrivare fino al Casco Viejo. Questo itinerario di Bilbao ti permette di avere una buona visione di insieme della città. Ai lati sfilano molti degli edifici importanti: dalla Torre Iberdrola in poi trovi le firme delle archistar. Non c’è solo il Museo Guggenehim di Franck O. Geary e il Puente de la Salve, primo ponte strallato della Spagna, inglobato nello spirito artistico del museo con l’Arcos Rojos di Daniel Buren. Queste sono icone della Bilbao moderna, è vero, ma non lasciare che ti distraggano dagli affascinanti palazzi del passato, come l’Università Deusto. Si trova al di là della Pasarela Pedro Arupe, punto strategico per scattare splendide foto. Mentre la nuova biblioteca universitaria, esempio dell’architettura moderna di Bilbao, è proprio a un passo dal Guggenheim Museum.

5 cose da vedere a Bilbao vecchia

Per tutte le guide è un imperativo: a Bilbao devi vedere il Casco Viejo! Ok, fallo, perché è il quartiere storico della città ed è singolare. Ma sappi che delle mura romane che un tempo la proteggevano non rimane quasi più nulla, e che dovrai preventivare tre quarti della giornata per visitare tutto quello che c’è da vedere nel quartiere vecchio di Bilbao, ovvero:

cosa vedere a Bilbao: piazze e viali più belli
  • la Cattedrale di San Giacomo, la chiesa più antica della città. Si trova lungo il percorso che porta all’altra omonima chiesa, quella del cammino di Santiago de Compostela. Non è molto grande e la sua originaria architettura gotica si mescola ai tanti rifacimenti dei secoli successivi. Da vedere la Sagrestia e la Cappella della Virgin del Pilar con un’importante pala d’altare barocca e il chiostro.
  • Plaza Nueva, piazza quadrata come quelle di Madrid e di Barcellona, incorniciata da un porticato sotto il quale si fanno spietata concorrenza parecchi locali dove mangiare i pintxos, come il celebre Gure Toki (a mio avviso l’unico dove valga la pena fermarsi e lottare tra gente accalcata alla barra). Se passi di qui la domenica mattina trovi la piazza piena di bancarelle del mercato delle pulci.
  • le famose Siete Calles, ovvero i Sette vicoli che hanno dato origine alla città in epoca medievale. Stretti e ombrosi al primo colpo d’occhio, ma con piccole curiosità da scoprire e da fotografare.
  • la Ribera: non perdere il famoso mercato della città dove fare shopping alimentare. Te lo consiglio come sosta per il pranzo, perché qui è dove si mangiano alcuni dei migliori pintxos di Bilbao, credimi!
  • la Basilica di Begoña: da plaza Unamuno parte una scalinata che si inerpica tra le case abbarbicate al fianco della collina. Prendila e, anche se ti sembrerà di essere approdata a Genova, sali tutti i gradini (qualche centinaio) fino ad arrivare all’iconica chiesa in stile gotico basco, con la scultura della Virgen de Begoña molto venerata a Bilbao.

Cosa fare a Bilbao con i bambini…

Camminare per i vialetti tra fontane, laghetti con i cigni e cespugli fioriti è una di quelle cose da fare a Bilbao, per approfittare del fresco e per goderti l’incredibile quiete. A me hanno colpito la cura e la pulizia, anche se non sono le uniche qualità dei giardini di Bilbao. Il grande parco da vedere a Bilbao è Extebarria, nato dalla conversione di una vecchia area industriale. Un progetto che ha dato alla città splendidi giardini di campagna mossi dai dislivelli naturali della collina che fiancheggia la città. Bella destinazione per chi ama camminare nel verde, prendere il sole e godersi il panorama della città dall’alto e anche per chi non sa cosa fare a Bilbao con i bambini, che qui possono scorrazzare liberi di giocare.
Il mio consiglio è di abbinare la gita al parco alla visita della Basilica di Begona. Una volta che sei arrivata in cima, con l’ascensore della metropolitana o dalla comoda e ampia scalinata tra le case del Casco Viejo, visita la basilica. E poi torna verso le scale, ma invece di imboccare la gradinata, segui la stradina alla sua sinistra che si insinua nel verde e fiancheggia la collina: arriverai subito al parco e potrai ridiscendere al Casco Viejo da un altro lato.

cosa fare a Bilbao

…ma anche senza

Io mi sono innamorata del Parco di Dona Casilda Iturrizar, è il più antico della città, con diverse varietà di alberi. Sarà per il suo aspetto minimal con sentieri ondulati che attraversano prati all’inglese, sarà per il silenzio o forse per il vetro dei palazzi che si riflettono nel laghetto, fatto sta che me è sembrato il parco più moderno. Un po’ sullo stile del favoloso Central Park di New York. E poi racchiude il Museo delle Belle Arti, uno dei musei più belli della città, ottima meta non solo per chi non sa cosa fare a Bilbao quando piove ma anche per chi ama l’arte. Percorrendo il viale centrale del parco verso la piazza con l’imponente statua di sette metri del Sacro Cuore di Gesù, si passa per la zona detta della Pergola, un delizioso colonnato a pergolato con tanto di glicine, che incornicia una fontana con giochi d’acqua. Ci si può riposare sulle panchine all’ombra oppure godersi gli zampilli.

cosa fare a Bilabo nel parco Dona Casilda Iturrizar,

Cosa vedere a Bilbao tra una vetrina e l’altra

Per il momento Bilbao non è ancora presa d’assalto dai turisti come molte altre città della Spagna (per fortuna!). Questo significa che non troverai una grande sfilza di negozi dove comperare T-shirt, magneti da frigo, mug con le scritte e i soliti generi di souvenir. Ci sono comunque molte boutique e grandi magazzini dove fare shopping e guardare le vetrine, soprattutto nei quartieri dell’Ensanche. Nel moderno centro di Bilbao è stata ricollocata anche la statua di Don Diego Lopez de Haro, l’uomo che nel 1300 ha fondato la città. Una volta si trovava al Casco Viejo, oggi el Señor de Bizkaia domina Plaza Circular e la Gran Via, su cui si affacciano le più famose vetrine della città. Percorrila anche se secondo te lo shopping non è tra le cose da fare Bilbao, perché tra uno Starbuck e uno Zara, puoi scoprire affascinanti palazzi dai dettagli curiosi.

Shopping, cinema, tabierne e nuotate

La Gran Via è uno di quei posti da vedere di Bilbao sotto il sole e sotto le stelle, perché passa dalla tranquillità silenziosa e un po’ pigra del giorno alla vivacità della serate che cominciano dopo il tramonto. Gli ampi marciapiedi del viale alberato si riempiono di persone che vanno e vengono, chiacchierano, fanno shopping e si avviano per il tour dei ‘pintxos’ nelle tante ‘tabierne’ della zona.
Prima di pensare a cosa mangiare a Bilbao, raggiungi plaza Moya e dirigiti in Alameda Urquijo. Non puoi andartene da Bilbao senza avere visto l’Azkuna Zentroa, il vecchio deposito di magazzini dentro al quale Philippe Starck ne ha concepito uno nuovo e moderno.
È stupefacente.
E non solo per le 43 colonne che sorreggono l’edificio interno ma anche per l’idea geniale di utilizzare le piscine sul tetto come soffitto della hall.
Quindi non camminare guardando solo le originali decorazioni delle colonne, tutte diverse, ma alza anche lo sguardo sopra la tua testa. Vedrai gambe e braccia che si muovono oltre il soffitto trasparente. Quella è gente che nuota.
Vuoi farti una nuotata in piscina anche tu? L’ingresso alla piscina dell’Azkuna Zentroa costa 7 euro e la piscina è aperta fino alle 23. Qui trovi ancora negozi, bar e ristoranti dove fermarti a prendere fiato prima di ricominciare a visitare Bilbao, o dove tornare per cenare magari prima di vedere un film in una delle sale del centro.

cosa vedere a Bilbao mare e spiagge

Cosa fare a Bilbao: la spiaggia a portata di metro

A Bilbao in estate può fare molto caldo. Una buona occasione per inserire le spiagge nella lista delle cose da vedere a Bilbao e dintorni. Anche perché il tragitto per raggiungere il mare è rapido e comodo. Devi solo prendere la linea arancio della metro di Bilbao, direzione Plentsia: dalla fermata di plaza Moya in 20 minuti sei in spiaggia. Consiglio di scendere alla fermata di Algorta.
A 200 mt dall’uscita della metropolitana, su un viale pieno di negozi, gelaterie e giochi per i bimbi, trovi Avenida Algortako Etorbidea. Prendila, svolta a destra in Andrés Cortina Kalea, e subito a sinistra dove trovi  il cartello Puerto Viejo /Porto Zaharra. 
Segui la strada in discesa fino all’abitato di case dall’intonaco bianco lucente, macchiato di blu e di verde delle imposte. Eccoti: sei nel vecchio borgo dei pescatori di Algorta. La strada che costeggia case, ristorantini e bar dove mangiare pintxos, porta al mare. Una nuova gita ti aspetta sulle spiagge di Getxo.


Condividimi! Aiuta gli amici a scoprire questo post
Write a comment